Sandra Conte, nata a Brindisi, ha iniziato lo studio del pianoforte privatamente a sei anni in Algeria e si è diplomata a pieni voti presso il conservatorio “Tartini” di Trieste nel 1990 sotto la guida di Luciano Gante.

Tra il 1990 e il 1995 ha studiato con Ilonka Deckers che le ha trasmesso la tecnica e gli insegnamenti della scuola pianistica russa.

Dopo la laurea in ingegneria civile ha preso parte a numerosi corsi e masterclass con maestri quali Vitaly Margulis, Franco Scala, Charles Rosen, Simone Pedroni, Piero Rattalino, Lev Naumov, che l’ha definita “una vera musicista”. Si è in seguito perfezionata con Leonardo Leonardi ed Edda Ponti conseguendo nel 2007 il diploma di secondo livello in pianoforte a indirizzo concertistico presso il Conservatorio "G.Verdi” di Milano. Ha approfondito la formazione musicale seguendo corsi di tastiere antiche con Ruggero Laganà, di improvvisazione con Danilo Macchioni.

Ha preso parte a numerosi concorsi nazionali e internazionali, ottenendo segnalazioni e riconoscimenti, tra cui un secondo premio al concorso internazionale “Ginette Gaubert”.

E’ attiva sia come pianista che come compositrice. Si è esibita per importanti teatri ed enti musicali quali: “Scuola Normale di Pisa”, la “Società dei Concerti” di Milano, il “Festival di Musica da camera” di Cervo, gli “Amici del loggione” del Teatro alla Scala, il “Festival Schumann-Chopin” del Conservatorio di Milano (trasmesso anche da Tv2000), “Festival Liszt” di Bellagio, “Ravello Festival”, “Associazione Carducci” di Como, “Festival Suona Francese” di Milano, "Radio Vaticana", "Musica Futura" de L'Aquila, "Cremona Mondomusica", "Kyoto international Music Students Festival" in Giappone, “Concerti del Quirinale” trasmessi in diretta su Rai Radio tre, la "Società del Quartetto" di Milano.

Nel 2017 il duo Colardo - Conte, violoncello e pianoforte ha debuttato alle Carnegie Hall di New York.

Ha studiato composizione presso il Conservatorio “G.Verdi” di Milano coi Maestri F.Vacchi, S.Bo, G.Possio, diplomandosi nell'ottobre 2011 col massimo dei voti e  la lode.

Nel 2006 ha vinto il primo premio al concorso di composizione “Lavagnino-Musica e cinema”. 

Nel 2007 ha vinto il secondo premio al concorso internazionale di Vittorio Veneto “Favolosi intrecci di seta” con la composizione della fiaba musicale “La teiera ballerina”.

Nel 2008 l’Orchestra “Piccoli Pomeriggi Musicali” le ha commissionato un brano eseguito per la stagione  dedicata ai ragazzi presso Teatro dal Verme di Milano.

Alcune sue composizioni cameristiche sono state inserite nel Festival di Bellagio e del Lago di Como, nella stagione  “ ’900 e dintorni” del Museo del ‘900 a Milano e nella Stagione di Milano Classica alla Palazzina Liberty.

Nel 2011 le è stata dedicata una puntata della trasmissione “Ultimo grido” su Radio Classica.

La sua predilezione per musica operistica e di scena si è manifestata con la composizione di due Opere di cui ha realizzato anche il libretto:  “La strega Bombolona”, tratta da testi scritti da bambini, è stata rappresentata nell’aprile 2004 al teatro Ariosto di Reggio Emilia a cura dell’istituto musicale Peri. L’Opera da camera “La Gatta Bianca”, vincitrice del Premio Fedora nel 2012,  è stata messa in scena nel settembre 2013 dal MDI ensemble col soprano Linda Campanella, presso il Teatro Coccia di Novara in collaborazione col Festival Mito.

Ha composto inoltre le musiche di scena per vari spettacoli teatrali collaborando con la compagnia Forte Fuentes, ha improvvisato dal vivo le musiche per lo spettacolo di danza Humaterra al Piccolo Teatro di Milano ed ha composto alcune musiche per lo spettacolo teatrale “C’era Dio a Treblinka?” di A. Dalla Zanna.

Ha sempre riscosso consensi da parte di critica, pubblico e musicisti di chiara fama che ne apprezzano la fantasia, la chiarezza formale e la rispondenza della musica ai testi.

Nel 2013 ha vinto il concorso di composizione Arcova per coro di voci bianche ed ensemble.

Nel 2014 ha vinto il concorso Alma Rosé col brano “I bambini di Terezin” per coro e piccola orchestra.

Alcune sue composizioni didattiche sono edite da Sconfinarte e EFFE Edtore. Terra per violoncello solo è edita da Rugginenti.

Si occupa attivamente di didattica promuovendo il suo metodo d'insegnamento "olistico" e divulgando le sue ricerche mirate a migliorare la performance in pubblico.

Attualmente insegna pianoforte propedeutica presso il Conservatorio "L.Marenzio" di Brescia (sede di Darfo) ed è Segretario della Società Italiana di Musica Contemporanea (Simc).